FRENARE DI GETTARE LONTANO LA CULTURA

Courtesy of James Waikibia
Huge amounts of waste including plastics are thrown from in the Kenyan capital of Nairobi into the Nairobi river.

Frenare di gettare lontano la cultura” dice Maimunah Mohd Sharif capo dell’ONU Habitat, sottolineando la giornata mondiale per l’ambiente.

Marking World Habitat Day, UN-Habitat – l’agenzia incaricata di promuovere le città sostenibili – ha chiesto maggiore immaginazione e innovazione nell’affrontare le sfide della gestione dei rifiuti a livello mondiale, in particolare a livello comunale.

Maimunah Mohd Sharif

Maimunah Mohd Sharif

La World Habitat Day ci offre un’opportunità unica per focalizzare l’attenzione internazionale su questioni chiave relative all’urbanizzazione sostenibile, agli insediamenti umani e al miglioramento delle condizioni di vita urbana“, ha detto Maimunah Mohd Sharif, direttore esecutivo dell’UN-Habitat, durante un evento che ha segnato la giornata nella capitale del Kenya, Nairobi.

La quantità di rifiuti prodotti da individui, comunità, aziende, istituzioni, mercati e fabbriche continua a crescere enormemente“, ha spiegato la signora Sharif.

Alcuni vengono riciclati, ma molti vengono semplicemente scartati, causando problemi di salute per le persone, i loro animali e inquinando il nostro ambiente“.

Ogni anno, il mondo produce due miliardi di tonnellate di rifiuti. “Affrontare le nostre sfide di gestione dei rifiuti richiede immaginazione e innovazione“, ha sottolineato, sottolineando che durante il suo tempo come sindaco dello Stato di Penang, in Malesia, ha spinto le persone a “ripensare” i rifiuti, oltre ad adottare l’ormai famoso ” ridurre, riutilizzare, riciclare “mantra”.

Secondo UN-Habitat, il 99% degli articoli che acquistiamo vengono gettati via entro sei mesi.

Tutti possiamo apportare piccole modifiche ai nostri stili di consumo, utilizzando alternative agli articoli in plastica usa e getta, come bottiglie, tazze, piatti e posate, facendo uno sforzo consapevole per riciclare correttamente e riparare gli oggetti rotti anziché semplicemente buttarli via“.

UN-Habitat, creato nel 1978 per promuovere l’urbanizzazione sostenibile su tutti i fronti, sta sostenendo le città sempre più nei loro sforzi per migliorare le pratiche di gestione dei rifiuti, oltre a progettare sistemi economicamente efficienti per raccogliere e smaltire i rifiuti.

Alcune delle iniziative evidenziate dall’agenzia includono la raccolta e il riciclaggio della gestione dei rifiuti basata sulla comunità, nonché un progetto una tantum intitolato “Trash to Art” che invita gli artisti locali a fare una dichiarazione sulla sostenibilità creando opere d’arte usando materiali buttati via .

Credo che un’efficace gestione dei rifiuti inizi con noi come individui”, ha detto la signora Sharif, aggiungendo che “attraverso un’azione collettiva, possiamo ottenere un mondo più pulito, più verde, più sicuro, più sano e più felice, per noi di vivere, lavorare e giocare“.

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*