2° edizione del Mese del Riciclo di Carta e Cartone: più di 150 eventi in tutta Italia

ComiecoMeseRiciclo
Comieco insieme a Federazione Carta e Grafica, Assocarta, Assografici e Unirima e col patrocinio di Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dello Sviluppo Economico, Anci e Progetto Economia Circolare di Confindustria promuove la 2°edizione del Mese del Riciclo di carta e cartone un ricco programma di eventi per valorizzare il materiale e ruolo dell’industria del riciclo a livello locale e nazionale.
Marzo 2019 si trasforma in un contenitore culturale capace di parlare di sostenibilità a più livelli, un mese che dà spazio a tutti – famiglie, scuole, media, istituzioni, associazioni, aziende – per far sapere che carta e cartone sono i migliori amici della nostra città e sono preziosi, sempre.
Il mese del riciclo di carta e cartone sarà un racconto corale dal quale ci aspettiamo
– un miglioramento del dibattito sui temi ambientali legati al riciclo dei rifiuti e dell’informazione sui packaging sostenibili e sulla prevenzione;
– la valorizzazione delle esperienze locali e dei risultati della filiera del riciclo;
– la mobilitazione dei cittadini nel fare e far fare sempre meglio la raccolta differenziata.

 

Dove vanno buttati gli scontrini? E che fine fanno la carta e il cartone una volta separati dagli altri rifiuti? Per togliersi ogni dubbio e fare un po’ di chiarezza Comieco lancia la seconda edizione del Mese del Riciclo di Carta e Cartone. Marzo si arricchisce con un calendario di incontri, mostre, laboratori e gare rivolti a tutti dove protagonista assoluta è la carta, un materiale simbolo di rigenerazione e circolarità.

E i cittadini stessi possono dare il proprio contributo anche partecipando al concorso “Idee a raccolta”: basta inviare la propria idea per migliorare la raccolta di carta e cartone nel comune di residenza a concorsi@comieco.org.

Conoscere il mondo della carta e le potenzialità del suo riciclo non è mai stato così coinvolgente…

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*