ISTAT PUBBLICA I NUOVI DATI SUI COSTI DI GESTIONE DEI RIFIUTI

istat-e1539776006813

E’ stato pubblicato l’aggiornamento al 2018 degli indici annuali dei costi di gestione dei rifiuti con base di riferimento 2015=100.

Gli indici dei costi di gestione dei rifiuti si riferiscono alle attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti e al recupero dei materiali (divisione 38 dell’Ateco 2007). Sono calcolati con la formulazione di Laspeyres e sistema di ponderazione fisso riferito all’anno 2015.

Tali indici misurano l’andamento nel tempo dei costi di produzione delle attività di gestione dei rifiuti, con riferimento all’acquisto di beni e servizi, al costo del personale dipendente e al costo d’uso del capitale.

Tra il 2017 e il 2018 l’indice di costo della gestione dei rifiuti aumenta dello 0,6% trainato dagli acquisti di beni e servizi (+1,4%) e delle spese del personale (+1,2%) a fronte della riduzione del costo d’uso del capitale (-1,1%).

Rispetto ai due sotto-settori economici che compongono l’indice totale (raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti il primo, recupero dei materiali il secondo), l’andamento dei costi nel 2018 mostra che il settore che ha fatto registrare maggiori aumenti è stato quello del recupero dei materiali (+1,1%) rispetto a quello dell’ attività di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti (+0,3%).

Le serie dal 2010 al 2018 dei livelli degli indici in base 2015=100, totali e dettagliate distintamente per componenti di costo e per sotto-settore economico, sono disponibili qui sotto.

Nota: in data 2 maggio 2019 sono state ricaricate la nota informativa e l’appendice statistica, a causa di alcuni refusi ed errori materiali riguardanti le variazioni riportate per le componenti di analisi dell’indice nel corpo interno delle tabelle. Le tabelle seguenti sono aggiornate e corrette.

 

ISTAT_TAV_1_2018

ISTAT_TAV_1A_2018

ISTAT_TAV_2_2018

ISTAT_TAV_2A_2018

 

 

 

 

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*