REGOLAMENTO COMUNALE di gestione dei rifiuti urbani

REGOLAMENTO COMUNALE di gestione dei rifiuti urbani – testo base per sistemi di raccolta differenziata domiciliare e misti (domiciliare/stradale).

            Il testo di questa bozza di Regolamento Comunale per la gestione dei rifiuti urbani e assimilati è frutto di un confronto fra numerosi testi adottati da comuni distribuiti in molte regioni d’Italia. Il confronto fra testi diversi ha consentito di ponderare esperienze diverse e di comparare realtà locali differenti fra loro tutte con lo stesso comune denominatore: la gestione del servizio di igiene urbana e di raccolta differenziata dei rifiuti.

In secondo luogo il testo è aggiornato alla più recente normativa in materia comprese le modifiche al D.Lgs n.152/2006 fino al DL n.91 del 2014 come convertito in legge n. 116/2014.

L’obiettivo è quello di avvicinare la raccolta al cittadino, renderlo partecipe e responsabile della gestione del problema, ma soprattutto primo attore per la soluzione del problema stesso.

Il testo ovviamente è una proposta che deve essere attentamente valutata dall’Amministrazione comunale che rimane comunque il decisore politico ultimo delle attività in materia sul territorio comunale. Riteniamo però possa essere una base approfondita e dettagliata che può risultare un utile elemento di partenza per aggiornare le norme regolamentari comunali in materia.

Alcune norme attendono ancora l’emanazione dei decreti attuativi previsti dal D.Lgs 152/06 e successive modifiche e integrazioni (come ad esempio le norme specifiche sulla assimilazione), in attesa dei quali sono state adottate le norme vigenti e valutate anche alcune sentenze in materia.

IL TESTO E’ DISPONIBILE GRATUITAMENTE PER CHIUNQUE NE FACCIA RICHIESTA A: [email protected]

Editore. Iscritto all'albo dei giornalisti della Toscana dal 1988. Consigliere di amministrazione della Cooperativa editrice Centro di Documentazione di Pistoia (1978-1981), Presidente Cooperativa Apitoscana (1983-1987). Fra i fondatori di Legambiente Toscana nel 1980. Consigliere regionale della Toscana dal 1990 al 2000. Assessore all'Ambiente della Regione Toscana dal 1995 al 2000. Presidente del CdA di A.E.R. - Ambiente Energia Risorse dal 2000 al 2004 Membro del Direttivo Nazionale della LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli dal 2002 al 2004. Assessore all'Ambiente del Comune di Firenze dal 2004 al 2009. Amministratore di Thesis Ambiente srl dal 2012.

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*