Accordo Quadro ANCI-CONAI: approvati i nuovi testi di convenzione e delega

Sono finalmente stati definiti e approvati i nuovi testi di convenzione e delega relativi all’Accordo Quadro ANCI-CONAI 2014/2019. RICREA: COME CONVENZIONARSI LE CONVENZIONI CON I COMUNI La convenzione è un accordo tra il Consorzio Nazionale Acciaio (RICREA) e il Comune, o soggetto delegato, stipulato per regolamentare i reciproci obblighi e diritti nei limiti delle rispettive funzioni istituzionali, in attuazione delle disposizioni di legge previste dal D.Lgs. 152/06 e dalle disposizioni dell’ACCORDO QUADRO ANCI-CONAI e dell’ALLEGATO TECNICO imballaggi in acciaio. ACCORDO QUADRO ANCI-CONAI 2014 – 2019 L’Accordo Quadro ANCI-CONAI è il documento sottoscritto dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e il Consorzio Nazionale Imballaggi finalizzato alla regolamentazione della raccolta differenziata (ed eventualmente da altre modalità di intercettazione), svolta dai comuni o soggetti delegati, di tutte le filiere merceologiche dei rifiuti di imballaggio. Lo scopo è perseguire gli obiettivi di prevenzione e riduzione dell’impatto sull’ambiente della gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio, nonché fornire opportuna informazione ai consumatori e ai soggetti interessati. IL NUOVO ACCORDO QUADRO ANCI-CONAI IN SINTESI: – I Comuni, anche in forma associata, realizzano adeguati sistemi di raccolta differenziata attraverso i regolamenti comunali di cui all’articolo 198, comma 2, del Decreto legislativo 3 aprile 2006 n.152, adottando modalità di raccolta dei rifiuti di imballaggio in relazione alle esigenze delle successive attività di riciclaggio, e comunque secondo criteri di efficienza, efficacia, economicità e trasparenza di gestione del servizio; – Il CONAI assicura, tramite i Consorzi di filiera, il ritiro dei rifiuti di imballaggio provenienti dalla raccolta differenziata ed eventualmente da altre modalità di intercettazione che presentino caratteristiche di efficacia, efficienza ed economicità; – Il CONAI si impegna altresì a corrispondere, tramite i Consorzi di filiera, sulla base della quantità e della qualità dei rifiuti di imballaggio raccolti e conferiti, il pagamento di corrispettivi per i maggiori oneri per la raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio; – LE PARTI condividono di prevedere, decorsi 30 mesi dal 1 aprile 2014, la facoltà di convenire ad una revisione dei corrispettivi unitari; – I corrispettivi espressi in €/ton saranno rivalutati di anno in anno in misura del 95% dell’indice NIC; – Le Parti, ai fini del contenimento dei costi e dell’ottimizzazione delle rese di raccolta e conseguente riciclo, si impegnano a promuovere e ad incentivare, nell’ambito dei rispettivi ruoli e competenze, la diffusione di linee guida condivise sia dei modelli organizzativi sia delle attrezzature della raccolta differenziata; – ANCI e CONAI si impegnano nel corso del periodo regolato dal presente Accordo, a promuovere il passaggio della raccolta dal materiale multipesante (ovvero carta, vetro, plastica e metalli) al multileggero consentendo l’eventuale continuazione della raccolta vetro-metalli; – L’ANCI e il CONAI si impegnano a diffondere i contenuti del presente Accordo ed a promuovere, nel rispetto degli obiettivi previsti dello stesso, accordi volontari con le Pubbliche Amministrazioni, i soggetti gestori e gli operatori economici; – L’Accordo Quadro ha durata di 5 anni; quello attualmente valido è in vigore dal 1 aprile 2014; – Sono definiti un comitato di Coordinamento e un comitato di Verifica della corretta applicazione dell’Accordo, di cui fanno parte esperti designati da ANCI e CONAI. Scarica Accordo Quadro ANCI-CONAI 2014 – 2019 Oltre al presente Accordo ci sono 6 allegati tecnici, uno per ciascuna tipologia di materiale trattato dai consorzi di filiera, all’interno dei quali si trovano informazioni più precise sulla gestione dei rifiuti di imballaggio. L’allegato tecnico imballaggi in acciaio definisce le modalità di gestione dei rifiuti di imballaggi in acciaio raccolti da superficie pubblica tramite Raccolta Differenziata o altre forme di raccolta e trattamento dei rifiuti. Scarica Allegato tecnico imballaggi in acciaio (Accordo ANCI-RICREA) In visione il testo della CONVENZIONE; la Convenzione viene compilata direttamente dal personale dell’Area Tecnica RICREA con le informazioni fornite e inviate dai soggetti interessati. PASSI DA SEGUIRE PER STIPULARE UNA CONVENZIONE 1. Progettare un sistema di Raccolta Differenziata che preveda anche la raccolta dei rifiuti di imballaggi di acciaio (vedi l’ALLEGATO F al testo di convenzione per un elenco esemplificativo); 2. Prevedere un sistema di separazione dei vari materiali se la Raccolta Differenziata viene effettuata insieme ad altre tipologie di imballaggio; 3. Prevedere un’area di stoccaggio per il deposito del materiale: il ritiro è garantito a carico completo, ovvero minimo 15 tonnellate, salvo diversi accordi tra le parti (La resa del materiale su tutto il territorio nazionale è franco partenza, caricamento su mezzo incluso); 4. Verificare la presenza di impurità nel materiale accumulato (deve essere minore al 20% affinché sia possibile stipulare la Convenzione); il corrispettivo erogato da RICREA è proporzionale alla percentuale di impurità contenute (percentuale che individua 5 fasce di qualità); 5. Prendere visione dell’Allegato Tecnico imballaggi in acciaio e del testo di Convenzione; 6. Avanzare richiesta ufficiale di stipula della Convenzione mediante comunicazione via PEC all’indirizzo [email protected], o via fax allo 02.40708219. La richiesta deve contenere: a. MODELLO DI DELEGA debitamente compilato da parte dei comuni per cui si svolge il servizio; b. Il PROSPETTO INFORMATIVO debitamente compilato con tutte le informazioni richieste. 7. La Convenzione viene compilata dal Consorzio RICREA, poi inoltrata per visione e approvazione da parte del Convenzionato; 8. Contestualmente RICREA comunica al Convenzionato la società che si occuperà del ritiro del materiale (Operatore incaricato) e che provvederà ad avviarlo a riciclo; 9. All’art. 16 del testo di Convenzione sono contenuti i riferimenti e le modalità per la fatturazione. NB: È possibile contattare l’area tecnica RICREA in qualsiasi momento, per ottenere informazioni o chiarimenti sulla procedura di attivazione della Convenzione, al numero 02.39800828.

Editore. Iscritto all'albo dei giornalisti della Toscana dal 1988. Consigliere di amministrazione della Cooperativa editrice Centro di Documentazione di Pistoia (1978-1981), Presidente Cooperativa Apitoscana (1983-1987). Fra i fondatori di Legambiente Toscana nel 1980. Consigliere regionale della Toscana dal 1990 al 2000. Assessore all'Ambiente della Regione Toscana dal 1995 al 2000. Presidente del CdA di A.E.R. - Ambiente Energia Risorse dal 2000 al 2004 Membro del Direttivo Nazionale della LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli dal 2002 al 2004. Assessore all'Ambiente del Comune di Firenze dal 2004 al 2009. Amministratore di Thesis Ambiente srl dal 2012.

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*