A Potenza con la raccolta differenziata riducono i costi di 1.500.000 euro all’anno

I conti consuntivi per il 2018 hanno portato buone notizie per i cittadini di Potenza. Il comune è arrivato al 63% di raccolta differenziata destinando alla discarica circa 9.212 tonnellate di rifiuti non differenziati contro i 21.645 del 2015, ma quello che farà maggiormente piacere ai cittadini del capoluogo lucano è il fatto che la spesa per la gestione dei rifiuti urbani è diminuita di 1.500.000 euro che corrisponde al 10% di riduzione della tassa sui rifiuti che pagano i cittadini.

Questo è uno dei casi di un Sud Italia che ha saputo guardare avanti e con lungimiranza investire nella raccolta differenziata mentre le discariche si riducevano e i costi di smaltimento andavano alle stelle.028B

Il risultato è stato quello di tutelare l’ambiente, migliorare l’igiene urbana, creare nuovi posti di lavoro per effettuare la raccolta domiciliare, ridurre i costi e aumentare i ricavi derivanti dai corrispettivi per la cessione dei rifiuti da imballaggio al sistema CONAI. Alla fine di questo percorso virtiuoso i cittadini troveranno la settimana prossima nella posta un conguaglio con la riduzione della tassa sui rifiuti.

Ma Potenza non si vuole fermare qui. Le zone extraurbane di montagna, dove vivono circa 15.000 abitanti, sono servite con un sistema stradale con 75 postazioni composte da 5 cassonetti fra i quali quello del residuo non differenziabile dotato di dispositivo volumetrico per il conferimento controllato con identificazione dell’utente.87_3L

Nei prossimi mesi alcune di queste postazioni verranno eliminate e circa 3.000 abitanti, che vivono in zone residenziali caratterizzate prevalentemente da abitazioni mono e bifamiliari, passeranno ad un sistema di raccolta domiciliare come già avviene da due anni nel centro abitato. Inoltre è nei programmi del Comune di Potenza di passare alla tariffazione puntuale con il 2020.

Potenza è quindi un esempio virtuoso che conferma come anche al sud sia possibile gestire bene la raccolta dei rifiuti, proteggere l’ambiente e far risparmiare i cittadini.

 

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*