ROMA: LA SINDACA REVOCA IL CDA DI AMA

ALTRO COLPO A CASO DELLA SINDACA DI ROMA SULL'”AFFAIRE” RIFIUTI A ROMA.

Con ordinanza la Sindaca di Roma ha revocato l’intero consiglio di amministrazione di AMA SpA, l’azienda municipalizzata che dovrebbe gestire i rifiuti della Capitale.
Finisce così l’era di Lorenzo Bagnacani in Ama, a seguito di una decisione comunicata nel corso di una giunta comunale. La decisione dopo la presa d’atto di una memoria nella quale sembra siano stati evidenziati disservizi e il mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Il collegio sindacale sostituirà adesso gli organi di amministrazione fino alla nomina di un nuovo CDA.
Questa decisione era nell’aria dopo gli scontri tra l’Amministrazione Comunale e l’ormai ex-presidente Bagnacani. L’Amministratore unico di AMA era stato fortemente voluto da Pinuccia Montanari ex assessore all’Ambiente, che nei giorni scorsi aveva rassegnato le sue dimissioni.
La goccia che sembra abbia fatto traboccare il vaso è stata la mancata approvazione del bilancio 2017 e lo scontro sul fondo crediti da 18 milioni di euro.
Ancora una volta i 5stelle si dimostrano governanti dal “ricambio facile”. Assessori, collaboratori, responsabili, dirigenti, e amministratori hanno vita dura e breve nelle giunte governate da questa forza politica. Ma il risultato finale non cambia.

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*