VICENZA: INCENDIO IN IMPIANTO DI RIFIUTI – analisi dell’arpav

INCENDIO RIFIUTI

IMMAGINE di REPERTORIO

“Chiudete le finestre e non mangiate prodotti dell’orto” #iorestoacasa e #ioprigionieroincasa

Oltre all’autoisolamento per il coronavirus, anche un incendio in un impianto di stoccaggio di rifiuti costringe i cittadini di Montebello Vicentino a chiudersi totalmente in casa fino a nuove disposizioni.

Questa è la realtà che sottolinea come, anche con la pandemia in corso, gli incendi negli impianti che gestiscono rifiuti non si fermano.

Nel tardo pomeriggio di giovedì 2 aprile si è alzata una densa colonna di fumo nero dall’impianto della ditta FUTURA srl.

Sono intervenuti i Vigili del Fuoco e successivamente l’Agenzia per l’Ambiente del Veneto ha fatto tre prelievi dell’aria per verificare lo stato dell’inquinamento.

Ecco il Comunicato di ARPAV sui risultati delle analisi:

“Il laboratorio Arpav ha appena concluso le analisi dei campioni d’aria prelevati stanotte in aggiunta alle analisi speditive svolte sul campo.

I campionamenti sono stati eseguiti in tre punti, identificati come aree di ricadute dei fumi, e hanno dato i seguenti risultati:

– campione 1, all’ interno all’impianto in via Lungo Chiampo;

-campione 2, ad est dell’impianto presso un gruppo di abitazioni  in via Borgo;

-campione 3, a sud dell’impianto nel punto di passaggio dalla zona industriale a quella residenziale in via Vigazzolo.

In tutti e tre i campioni sono state riscontrate concentrazioni molto basse o non rilevabili di toluene, xilene, stirene. Nel campione 3 si è rilevata la presenza di benzene in concentrazione di 6.8 microgrammi/m3, per il Benzene il riferimento normativo per l’aria in ambiente esterno è di 5 microgrammi/m3 riferito su media annuale. Da ultimo si evidenzia che alla percezione ben rilevabile di “odore di fumo” nei punti di campionamento, non sono corrisposte, come detto, concentrazioni apprezzabili di sostanze inquinanti.”

Incendio Rovigo mappa

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*