CIAL: Comuni Ricicloni 2022: Matera, Ladispoli e l’Ente Parchi Marini della Calabria, i vincitori per la raccolta differenziata dell’alluminio.

See Image of Cial comuni ricicloni 2022

Comuni Ricicloni. Basta il titolo per cogliere tutto il senso di questo concorso che, dal 1994 (siamo ormai alla 28esiema edizione), premia le comunità locali che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, tesi a valorizzare i materiali recuperati. Un vero e proprio contest promosso anno dopo anno da Legambiente, patrocinato dal Ministero della transizione ecologica e sostenuto da CIAL e dagli altri Consorzi del Sistema Conai.

Un’iniziativa che si dipana lungo tutto la Penisola con l’obiettivo dichiarato di premiare gli sforzi compiuti dalle amministrazioni per limitare il più possibile, nel proprio ambito di riferimento geografico, la produzione di rifiuti indifferenziati destinati allo smaltimento.

Si è tenuta ieri 6 luglio 2022 a Roma, presso gli spazi di Palazzo Falletti la cerimonia conclusiva dell’edizione 2022 (basata sui dati del 2021).Come da regolamento, per ogni Regione sono stati premiati i vincitori assoluti per quattro categorie: comuni sotto i 5.000 abitanti, comuni tra i 5.000 e i 15.000 abitanti, comuni sopra i 15.000 abitanti e comuni capoluogo.

Ad essi si sono aggiunti i vincitori per ogni categoria merceologica di rifiuto (alluminio compreso) assegnati dai singoli consorzi di riferimento preposti al loro recupero e al loro smaltimento.

I vincitori della categoria Alluminio

Matera, Ladispoli (RM) e l’Ente Parchi Marini Regione Calabria: sono i vincitori del premio Comuni Ricicloni di quest’anno, categoria raccolta differenziata degli imballaggi in alluminioA ognuno di essi un attestato ufficiale e un’opera artistica prodotta su alluminio riciclato consegnata da Giuseppina Carnimeo, Direttore Generale CIAL.

  • COMUNE DI MATERA (abitanti 60.295) – Nel Comune di Matera le fasi di raccolta vengono effettuate attraverso un sistema porta a porta con il quale gli imballaggi in alluminio si differenziano, oltre che con gli imballaggi in acciaio, congiuntamente agli imballaggi in plastica. Le operazioni sono gestite dalle società COSP. TECNO SERVICE e CMS (in ATI) con le quali CIAL ha un rapporto più che consolidato che ha sempre portato, negli anni, ottimi risultati. L’impianto di destino dell’alluminio è DECOM srl
  • COMUNE DI LADISPOLI- RM (abitanti 39.631) – Nel Comune di Ladispoli è attivo un servizio di raccolta, tramite il quale gli imballaggi in acciaio e alluminio vengono conferiti insieme alla plastica. La Tekneko Servizi Ecologici Srl è il gestore del ciclo integrato dei rifiuti, al servizio di 25 comuni distribuiti su Lazio, Abruzzo e Puglia, tra cui Ladispoli, Convenzionato diretto con i Consorzi RICREA e CIAL.  In particolare, la raccolta differenziata nel Comune di Ladispoli avviene tramite un servizio porta a porta, e gli imballaggi in acciaio e alluminio vengono separati dai restanti materiali di plastica dall’impianto di selezione Plast Srl. Successivamente gli impianti di riciclo del rottame trasformano irifiuti di imballaggio in materiale pronto per la rifusione per l’acciaieria, per l’acciaio, e in fonderia per l’alluminio. Nel 2021 il Comune di Ladispoli ha raccolto ben 190 ton di acciaio e il trend continua a crescere anche per il 2022, per il quale si stima un valore finale di 240 ton. Per quanto riguarda l’alluminio, la raccolta, anche in questo caso positiva e in crescita, nel 2021 si è assestata sulle 36 ton, con un pro-capite anno di 900 grammi per abitante.  Date le ottime performance di raccolta degli imballaggi d’acciaio e in alluminio, Ladispoli ha ottenuto quest’anno il riconoscimento speciale di Comune Riciclone per la raccolta degli imballaggi metallici (acciaio e alluminio).
  • ENTE PARCHI MARINI REGIONE CALABRIA

Non è un Comune, ma un Ente territoriale che di Comuni ne comprende ben 15. Nell’ambito del contest si è aggiudicato il Premio Speciale Ogni Lattina ValeL’Ente Parchi Marini Regione Calabria, l’estate scorsa è infatti stato protagonista di uno straordinario progetto teso a recuperare le lattine per bevande vuote consumate all’aperto, stimolando i consumatori a mantenere puliti gli spazi pubblici, e a sensibilizzare residenti e turisti sull’importanza dell’economia circolare, promuovendo buone pratiche per un corretto smaltimento dei rifiuti. In accordo con Cial, l’Ente ha infatti ha attivato una speciale raccolta delle lattine per bevande su ben 100 lidi balneari. L’iniziativa, che rientra fra le numerose attivate nell’ambito del progetto europeo Every Can Couns (in Italia Ogni Lattina Vale), ha prodotto risultati particolarmente positivi con oltre 150.000 lattine raccolte e avviare a riciclo.

 

 

 

 

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*