CONAI racconta: un video per spiegare il valore del riciclo

.

Quel che resta

In occasione dei suoi 25 anni CONAI racconta come i materiali di imballaggio non perdano il loro valore grazie all’attività di riciclo. 

CONAI, Consorzio Nazionale Imballaggi, ha presentato il cortometraggio Quel che resta, per raccontare come la sostenibilità parta anche (o forse soprattutto) dalle nostre azioni quotidiane.
Prodotto da Giffoni Innovation Hub con la regia di Domenico Onorato e la sceneggiatura di Manlio Castagna, il cortometraggio è stato proiettato per la prima volta in occasione di Giffoni Next Generation, l’evento sull’innovazione organizzato nell’ambito del Giffoni Film Festival.

Tutelare il pianeta è compito nostro: possiamo farlo ogni giorno. È il primo messaggio che vuole lanciare Quel che resta raccontando un mondo distopico, dove le differenze sociali sono enfatizzate da scelte di costumi e scenografia, e dove il riutilizzo del cibo genera ricchezza e convivialità, annullando le differenze. L’intento del corto è quello di rappresentare in maniera metaforica come i rifiuti, gli avanzi, possano rinascere a nuova vita.

In Italia, lo scorso anno, più del 73% dei rifiuti di imballaggio è stato avviato a riciclo. Siamo il primo fra i grandi Paesi europei per riciclo pro-capite, e siamo fra le nazioni in cui il riciclo dà risultati migliori a costi inferiori.

 

 

 

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*
*