CDC RAEE: Definito il nuovo Accordo di programma con la distribuzione

see image of TV Monitor RAEE

.

L’accordo di programma che regola le condizioni di servizio presso i luoghi di raggruppamento della distribuzione per il triennio 2022 – 2024 è stato siglato dal CdC RAEE, dalle associazioni di categoria dei produttori di AEE, dalle associazioni di categoria della distribuzione e da quelle delle aziende della raccolta e ha validità dal 1° gennaio 2023.

Il documento, previsto dall’art. 16 del D. Lgs. 49/2014, specifica le caratteristiche che devono possedere i luoghi di raggruppamento dei RAEE istituiti dai rivenditori di AEE e definisce le modalità operative di gestione dei rifiuti elettronici raccolti.

In ottica di incrementare l’efficienza del sistema, le principali novità introdotte sono la revisione al rialzo a partire dal primo trimestre 2023 dei premi di efficienza riconosciuti dai produttori di AEE attraverso i Sistemi Collettivi al verificarsi di condizioni di buona operatività e la scelta di un meccanismo di incentivazione basato sulla classe di appartenenza di ciascun luogo di raggruppamento.

Nel dettaglio:

  • Classe L1: classe base a cui appartengono tutti gli LdR che non appartengono alle classi successive.
        • Premialità: 61 €/ton per R1 e R3, 127 €/ton per R2 e R4, 330 €/ton per R5
  • Classe L2: appartengono a questa classe gli LdR che nel corso del 2022 hanno conferito al sistema gestito dal Centro di Coordinamento RAEE complessivamente almeno quanto conferito nel 2021.
        • Premialità: 62 €/ton per R1 e R3, 130 €/ton per R2 e R4, 337 €/ton per R5
  • Classe L3: appartengono a questa classe gli LdR che nel corso del 2022 hanno conferito al sistema gestito dal Centro di Coordinamento RAEE complessivamente più del 10% di quanto conferito nel 2021.
        • Premialità: 64 €/ton per R1 e R3, 133 €/ton per R2 e R4, 347 €/ton per R5

 

Aumento della raccolta dei RAEE a livello nazionale e ristoro di alcuni costi economici per i retailer laddove la gestione dei rifiuti tecnologici avvenga in maniera corretta.

In sintesi, sono questi i vantaggi derivanti dal nuovo Accordo di programma recentemente sottoscritto tra il CdC RAEE e le associazioni di categoria di produttori, distribuzione e aziende della raccolta rifiuti evidenziati dal direttore generale Fabrizio Longoni nell’intervista rilasciata alla testata di settore Bianco&Bruno.

Dal 1° gennaio 2023, data di entrata in vigore del documento, i rivenditori di AEE riceveranno infatti, per ogni ritiro che rispetta le condizioni minime o di buona operatività, premi di efficienza superiori a quelli attuali e se di anno in anno incrementeranno la loro raccolta verranno premiati con importi sempre maggiori.

Affinché questo possa accadere e il sistema possa acquistare sempre maggior efficienza, è fondamentale che le nuove condizioni previste vengano comunicate a tutti i soggetti interessati” commenta Longoni. “A questo proposito, il CdC RAEE è assolutamente disponibile a partecipare ad incontri tecnici con le associazioni di categoria della distribuzione per spiegare i contenuti del documento”. “Essere a conoscenza dell’accordo significa per i distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche e i punti di vendita avere la possibilità di aderire e adempiere ai propri obblighi legislativi di gestione dei RAEE all’interno del sistema coordinato dal CdC RAEE, un sistema “certo” costituito in ottemperanza alla normativa” conclude il direttore generale.

 

fonte: CDC RAEE

Post collegati:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*